Come aggiornare CentOS

Hai da poco terminato l’installazione di CentOS e vuoi verificare se ci sono degli aggiornamenti; oppure, negli ultimi mesi non hai mai controllato la presenza di nuovi update: cosa fare? Ecco come aggiornare CentOS.

CentOS, proprio come Red Hat, affida la gestione dei pacchetti a Yum (acronimo di Yellow dog Update, Modified). Yum è un manager di pacchetti che ti aiuta a gestire le nuove installazioni e quelle già presenti. Ecco perché è proprio Yum che useremo per aggiornare CentOS.

Come si aggiorna CentOS?

Il primo passo che devi compiere per aggiornare CentOS è, ovviamente, eseguire il login – sia in locale che via SSH. Ricorda di accedere con un account utente che abbia i privilegi di amministratore: in caso contrario non riuscirai ad aggiornare il sistema operativo.

Molto bene: ora che ti sei loggato puoi procedere digitando il primo comando:

$ sudo dhclient

Premi Invio e attendi qualche istante; se ti viene richiesta la password non esitare a inserirla: serve per autorizzare l’esecuzione del comando con privilegi di root. Prosegui e attendi finché non puoi scrivere nuovamente.

A questo punto, digita:

$ sudo yum -y update

Quest’ultimo comando controlla la presenza di nuovi aggiornamenti con il sistema Yum e, se ne trova, li scarica e li applica. Dato che potresti aver installato decine o centinaia di pacchetti, confermare l’aggiornamento di ognuno manualmente (premendo ‘y’) potrebbe essere noioso e ripetitivo. Ecco perché, nel comando, è presente il parametro ‘-y’: indica che la risposta a tutte le domande è ‘y’ (ossia ‘yes’).

Ottimo! Ora non ti rimane che attendere un po’ tempo. Potrebbe bastare qualche minuto, ma il processo può diventare anche molto più lungo se hai tantissimi software installati. In qualsiasi caso non spegnere il computer e aspetta che finisca.

Al termine della procedura CentOS stampa a video la scritta “Completo!”: ben fatto!