Google I/O Keynote (2019)

Martedì 7 maggio, alle ore 19.00 italiane, si è tenuto il Google I/O 2019. La tre giorni è aperta, come di consueto, dal Keynote, durante il quale è stata proposta una panoramica delle novità che Google aveva in serbo per gli sviluppatori di tutto il mondo.

A breve sarà disponibile un resoconto del Keynote, che riassumerà i punti salienti toccati dall’azienda guidata da Sundar Pichai. Di seguito trovi il mio commento live: buona lettura!

Live blog

19:00 – L’evento Google I/O 2019 ha ufficialmente inizio. Viene mostrato il classico video introduttivo.

19:03 – Sundar Pichai, CEO di Google, sale sul palco e introduce il Keynote.

19:04 – L’applicazione ufficiale Google I/O offre la navigazione in AR (Realtà Aumentata) per raggiungere più facilmente le varie sessioni.

19:08 – La ricerca di contenuti sul motore di ricerca sarà arricchita con un numero crescente di informazioni – come i podcast e i modelli 3D, visualizzatili anche tramite AR.

19:12 – Google Lens è stato creato per semplificare la ricerca di contenuti altrimenti difficilmente raggiungibili.

19:13 – Google Lens verrà aggiornato con nuove funzioni. Ad esempio, al ristorante sarà possibile inquadrare i piatti presenti su un menù per scoprire quelli più scelti in quel locale.

19:20 – Torna Sundar Pichai sul palcoscenico. Parla di Duplex, la tecnologia, annunciata lo scorso anno, in grado di dialogare con gli umani per via telefonica.

19:22 – Duplex verrà aggiornato per supportare anche le applicazioni Web.

19:27 – Google Assistant è stato nettamente velocizzato, per poter capire ed elaborare le richieste ancor più velocemente – quasi istantaneamente.

19:29 – Viene mostrata la sua rinnovata capacità di aumentare la produttività dettando in modo naturale una mail e inviandola.

19:30 – Alcune funzioni (come accendere la torcia) saranno disponibili anche offline.

19:31 – Viene annunciata la nuova funzionalità Picks for you, che produrrà risultati ancor più personalizzati per utenti differenti.

19:35 – Google Assistant integrerà la Driving Mode, che aumenterà la sicurezza alla guida.

19:40 – Sundar Pichai spiega come funzionano i modelli di AI (Intelligenza Artificiale).

19:45 – La gestione del proprio account Google sarà ancora più semplice e immediata.

19:46 – Lo smartphone potrà essere usato come OTK (One Time Key) più velocemente.

19:50 – Vengono mostrate le potenzialità di Live Caption.

19:58 – Numerose novità, pensate anche per chi ha difficoltà nella comunicazione, sono presenti a questo indirizzo.

19:58 – È il turno di Android: ci sono 2,5 miliardi di dispositivi attivi.

20:00 – Introducono Android 10, che sarà compatibile anche con i dispositivi foldable.

20:05 – Android 10 supporterà le risposte intelligenti alle notifiche, oltre all’intelligenza artificiale che apprende localmente. Integrerà anche una dark mode.

20:10 – Sarà possibile selezionare soltanto alcune applicazioni in grado di inviarci le notifiche, così da non disturbare in determinati momenti.

20:15 – Viene presentato Next Hub Max, che è la controparte Google del già famoso Amazon Echo Show.

20:21 – È il turno dei Google Pixel, gli smartphone ideati e prodotti direttamente da Google. Fanno parte della famiglia Pixel 3a, con un prezzo molto più competitivo dei predecessori.

20:26 – Google Maps con la realtà aumentata (AR) permetterà una navigazione ancor più semplice, che mostrerà il tragitto da seguire attraverso la fotocamera.

20:37 – Vengono discusse alcune applicazioni in ambito medico, che aiuteranno i dottori nella diagnosi delle malattie/patologie.

20:46 – Il Google I/O Keynote 2019 è giunto al termine.