Come fare uno SpeedTest

How to slider
How to slider

Ogni volta che vuoi navigare in Internet o che vuoi vedere un video in streaming, devi attendere diversi – ed estenuanti – minuti prima di poter intravedere del testo o delle immagini. Purtroppo la tua è una situazione comune, ma non devi disperarti. Oggi, infatti, ti spiegherò come fare uno SpeedTest della tua rete.

Quando noti una ridotta velocità di connessione le cause potrebbero essere molte: la linea o i server congestionati, un ping o un jitter altissimo oppure una cattiva copertura del WiFi. Insomma, come puoi vedere possono esserci diversi fattori che influenzano le prestazioni della tua connessione in Rete. Tuttavia, con uno SpeedTest approfondito, potresti finalmente scoprire la causa della cattiva esperienza d’uso.

Quale applicazione devo usare?

Ci sono diverse applicazioni (anche Web) che possono eseguire un test della velocità di connessione ad Internet. Ognuna ha delle caratteristiche leggermente differenti dalle altre, ciononostante, qualsiasi sceglierai, otterrai dei valori utili per capire perché la tua connessione sia così lenta.

Un modo molto semplice per eseguire uno SpeedTest è sfruttare la utility messa a disposizione direttamente da Google o da Netflix. In alternativa, se stai cercando qualcosa di più completo, potresti optare per Ookla SpeedTest: si tratta di uno dei servizi più famosi al mondo e, grazie ai migliaia di server su cui si appoggia, fornisce risultati precisi e dettagliati.

Google SpeedTest

La maniera più facile per fare un test di velocità di connessione ad Internet è recarsi su Google (da PC o smartphone) e digitare “SpeedTest”. Il primo risultato della ricerca, infatti, non è un comune link ad una pagina Web. Al contrario, si tratta di una mini-applicazione che fa tutto da sola.

SpeedTest di Google

Come puoi vedere, c’è un grande pulsante blu con la scritta bianca “ESEGUI TEST DELLA VELOCITÀ”. Forse l’hai già intuito: devi premere quel bottone. Viene immediatamente aperta una schermata che, automaticamente, da’ inizio al test. Devi attendere una manciata di secondi – 30 o 40 dovrebbero bastare – e il risultato apparirà, semplice e chiaro.

Google riporta la velocità (in Mbps) misurata in download e la velocità (in Mbps) misurata in upload, oltre alla latenza (ossia il ping) e alla posizione del server. Inoltre, per agevolarti, ti fornisce una descrizione che ti spiega cosa dovresti essere in grado di fare con la tua connessione: se è sufficientemente elevata, ad esempio, ti informa che dovresti poter guardare video in HD senza problemi.

Netflix SpeedTest

Se stai cercando un sistema ancora più immediato di quello messo a disposizione da Google, l’applicazione sviluppata da Netflix è proprio quello che fa per te. Dopo averla raggiunta a questo indirizzo, infatti, non dovrai fare assolutamente niente.

SpeedTest di Netflix

Fast, questo il suo nome, esegue istantaneamente un test della velocità di connessione e, appena lo termina, ti mostra – a caratteri cubitali – il risultato. Certo, la grafica è un po’ spartana e non ci sono tantissime opzioni, ma svolge egregiamente il suo lavoro.

Se vuoi, però, puoi leggere qualche altro dato: prendendo sul pulsante “Mostra altre informazioni”, situato sotto il risultato dello SpeedTest, ti mostra la latenza, la velocità di upload, la posizione e l’indirizzo IP del client e il nome del server.

Non solo: ora puoi modificare alcune impostazioni; cliccando sull’apposito bottone puoi impostare il numero minimo e massimo di connessioni parallele, nonché la durata minima e massima del test. Inoltre, se tutto ciò non ti dovesse bastare, puoi abilitare la misurazione della latenza “loaded” nella fase di upload. Insomma, anche se di primo acchito potrebbe sembrarti fin troppo semplificato, non lo è affatto.

Ookla SpeedTest

Come ti stavo dicendo, una della applicazioni più famose per eseguire i test di velocità della connessione è SpeedTest, sviluppata da Ookla. Dopo averla raggiunta all’indirizzo ufficiale, non devi fare altro che premere sul grande pulsante “VAI”.

SpeedTest di Ookla

Se vuoi, puoi selezionare un server con cui eseguire il test; se ha sbagliato a localizzarti, non devi fare altro che selezionare “Cambia Server” e poi sceglierne un altro.

Prima di iniziare, inoltre, puoi decidere se eseguire uno SpeedTest con una connessione singola o con più connessioni contemporanee. La differenza è che, mentre con una connessione singola riesci a testare al meglio una VPN, con le connessioni simultanee puoi misurare la velocità massima della tua rete.

Dopo una manciata di secondi, a test concluso, l’applicazione ti fornisce tutte le informazioni raccolte: il ping, la velocità di download e di upload (entrambe in Mbps), il tuo indirizzo IP e il nome del server che ha ospitato il tuo SpeedTest. Inoltre, se esegui la prova tramite l’applicazione ufficiale (disponibile per Android e iOS), puoi accedere ad altri parametri, tra cui il jitter.

Insomma, ci sono molti modi per capire quanto può andare veloce la tua rete. Alcuni sono più immediati, altri sono più personalizzabili. Tutti, però, ti aiutano a trovare le informazioni che stai cercando. E ora cosa aspetti? Buon SpeedTest!

Marco Garosi 91 Articoli
Sono un informatico, appassionato di programmazione e progettazione di sistemi.