In quale ordine si leggono i libri di Harry Potter?

Harry Potter

Harry Potter non è solo un personaggio di fantasia. Harry Potter è un vero e proprio fenomeno culturale, che ha varcato i confini della classica narrazione, portandola ad un nuovo livello. Se hai deciso di immergerti in questa formidabile avventura ci sono alcune cose che devi sapere; il primo scoglio che devi superare, infatti, è capire in quale ordine si leggono i libri di Harry Potter.

Proprio così: questa mastodontica saga è composta da ben sette libri, ognuno dei quali narra una parte di una storia che diventa sempre più chiara con lo scorrere delle pagine. Molti interrogativi, che sembrano non trovare mai pace, si risolvono soltanto alla fine. Ciò che c’è fin dall’inizio, invece, sono le emozioni: la capacità di J. K. Rowling di catturare il lettore – con un incipit e sequenze avvincenti – lascia esterrefatti.

Dove tutto ebbe inizio

Non voglio tenerti ulteriormente sulle spine: magari sei in una libreria e stai ammirando “le sette meraviglie”. Devi prendere una decisione in fretta. Ecco quindi in quale ordine devi leggere i sette libri:

  1. Harry Potter e la Pietra Filosofale
  2. Harry Potter e la Camera dei Segreti
  3. Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban
  4. Harry Potter e il Calice di Fuoco
  5. Harry Potter e l’Ordine della Fenice
  6. Harry Potter e il Principe Mezzosangue
  7. Harry Potter e i Doni della Morte

L’intera storia è suddivisa, dicevo, in sette libri, che corrispondono ai sette anni che Harry trascorre nella Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts assieme agli amici Ron Weasley e Hermione Granger. Ma non ti dirò altro: evitiamo gli spoiler!

Qualche informazione interessante

Il primo volume, ti stavo raccontando, s’intitola “Harry Potter e la Pietra Filosofale”; in lingua originale è “Harry Potter and the Philosopher’s Stone“. Nei primi capitoli narra degli eventi più significativi dalla nascita dell’audace protagonista fino al giorno in cui scopre di essere un mago e riceve la sua lettera per Hogwarts. Viene poi raccontato il suo primo anno scolastico nella scuola di Magia e Stregoneria.

Il secondo libro, “Harry Potter e la Camera dei Segreti” – “Harry Potter and the Chamber of Secrets” – riporta gli avvenimenti del secondo anno scolastico.

Seguono, poi: “Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban” – “Harry Potter and the Prisoner of Azkaban” -, “Harry Potter e il Calice di Fuoco” (“Harry Potter and the Goblet of Fire“), “Harry Potter e l’Ordine della Fenice” (“Harry Potter and the Order of the Phoenix“) ed “Harry Potter e il Principe Mezzosangue” – “Harry Potter and the Half-Blood Prince“.

In chiusura all’intera saga, infine, c’è “Harry Potter e i Doni della Morte” che, in lingua originale, s’intitola “Harry Potter and the Deathly Hallows“. Quest’ultimo è, per molti versi, la chiave di volta dell’intera finzione narrativa, che si articola lungo tutti i sette libri.

Evitiamo gli spoiler!

Ci sono tante, tantissime altre informazioni che vorrei darti sulla saga di Harry Potter. Ciononostante, questa storia risponde soltanto alla domanda: “In quale ordine si leggono i libri di Harry Potter?“. Ho trovato particolarmente appagante, rilassante e formativa la lettura dei sette romanzi, perciò non voglio rovinarti la sorpresa.

Se hai deciso di intraprendere questo viaggio ti faccio i miei complimenti: difficilmente rimarrai deluso dal capolavoro di J. K. Rowling. I dettagli, i personaggi e i paesaggi ti faranno innamorare di Harry Potter e del suo universo. Non mi resta che augurarti una buona lettura.