Cos’è Amazon Echo?

Se ultimamente hai sentito parlare di Amazon Echo ma non hai capito cosa sia, a cosa serva e come potrebbe esserti utile, non devi preoccuparti. Questo dispositivo, infatti, è relativamente recente – ed è stato messo in commercio in Italia da poco tempo. Ecco, quindi, cos’è Amazon Echo.

Amazon Echo, come puoi intuire dal nome, è un apparecchio prodotto da Amazon. Esatto, proprio dal colosso dell’e-commerce. Si tratta, sostanzialmente, di un sistema che combina perfettamente hardware e software, per aiutarti nella tua vita quotidiana.

I dispositivi Echo, quindi, sono dei cosiddetti smart speaker: in breve sono degli altoparlanti intelligenti che, grazie ad Amazon Alexa, riescono a capire i tuoi ordini. Come? Sfruttando un sofisticato sistema composto da più microfoni – ben sette sui modelli più costosi. Gli Amazon Echo, perciò, non possono essere considerati dei meri altoparlanti. All’opposto, si tratta di veri e propri assistenti digitali, capaci di controllare la tua casa domotica, di tenerti informato, di intrattenerti e, ovviamente, di farti ascoltare la musica che preferisci.

Com’è fatto Amazon Echo?

Amazon Echo, in realtà, non è un singolo prodotto. Al contrario, si tratta di una grande famiglia, che comprende diversi apparati. Tutti, più o meno, svolgo gli stessi compiti, ma differiscono l’uno dall’altro sia dal punto di vista del design che della qualità audio.

Amazon Echo (di seconda generazione)

Amazon Echo. Credits: Amazon.com

Amazon lo descrive come “Altoparlante intelligente con Alexa e suono che riempie la stanza”. Il suo woofer da 63 mm e il suo tweeter da 16 mm sono contenuti in un corpo alto 14,8 centimetri.

Amazon Echo Dot (di terza generazione)

Amazon Echo Dot. Credits: Amazon.com

È il più piccolo dei dispositivi della famiglia Echo. Ciò nonostante, riesce ad offrire un’ottima qualità audio, sprigionata da un corpo di dimensioni estremamente compatte. È dotato di un solo altoparlante da 41 mm, ma riesce ad offrire quasi tutte le funzioni proposte dai fratelli maggiori.

Amazon Echo Plus (di seconda generazione)

Amazon Echo Plus. Credits: Amazon.com

È molto simile ad Echo, ma è più grande. La qualità audio offerta dal suo woofer da 76 mm e dal suo tweeter da 20 mm è ottima.

Amazon Echo Spot (di prima generazione)

Amazon Echo Spot. Credits: Amazon.com

Ha un altoparlante più piccolo di quello presente in Echo Dot, poiché misura 36 mm. Tuttavia, a differenza di qualsiasi altro modello, Echo Spot presenta un display circolare tramite il quale Alexa riesce a comunicare visivamente.

Come funziona Amazon Echo?

Tutti i dispositivi Amazon Echo si appoggiano ad Alexa, l’assistente virtuale di Amazon. Ecco perché si comandano con il solo uso della voce – ad eccezione, ovviamente, di Echo Spot. Tutti questi apparecchi, perciò, presentano un’esperienza utente semplice e immediata: basta fare delle richieste e Alexa si occuperà di provare a eseguirle. Inoltre, dato che sono basati sul cloud, sono sempre aggiornati e, dopo la prima configurazione, raramente è necessario usare l’app collegata. Proprio per questo, però, è fondamentale che siano connessi ad Internet: in caso contrario non funzioneranno.

Insomma, sono – assieme ai Google Home e agli Apple HomePod – i dispositivi del momento. Rappresentano il futuro? Forse, ma questo dipende dai loro sviluppi futuri. Ciò che è certo, però, è che sono un concentrato di tantissime tecnologie e anni di studi.